COME REALIZZARE UNA RECINZIONE ELETTRIFICATA – IL RECINTO ELETTRICO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

COME REALIZZARE UNA RECINZIONE ELETTRIFICATA – IL RECINTO ELETTRICO

Messaggio  MySel il Mar Feb 16, 2010 5:24 pm

Tutti gli accessori che possono comporre un recinto:


Schema realizzazione tipo

1) Elettrificatore
2) Cavo di collegamento a terra
3) Paletto permanente
4) Asta di terra
5) Cavo sottoterra isolato
6) Interruttore
7) Cavo di collegamento recinto
8 ) Cavo di collegamento
9) Maniglia di apertura
10) Componenti porta
11) Cartello di segnalazione
12) Isolatore angolo
13) isolatore filo
14) Bande, fili e corde
15) Picchetto
16) Tendifilo
17) Connettore recinto
18) Parafulmine


Elettrificatore (Recinto Elettrico):
L’Elettrificatore (generatore di corrente), può essere alimentato a batteria o a rete 220 Volt, esistono modelli che possono avere tutte e due le alimentazioni. Quand'è a disposizione la corrente si consiglia un elettrificatore alimentato a rete.
I modelli di Elettrificatori tradizionali, sono molto sensibili alle perdite dovute ad un cattivo montaggio o alla presenza di molta vegetazione a contatto col conduttore, si deve quindi effettuare una recinzione ad hoc per avere il massimo dell’energia disponibile ed in alcuni casi bisogna anche tagliare l’erba a contatto col filo. Ora con i nuovi modelli di recinzione a bassa impedenza è “permesso” qualche errore di isolamento. Alcuni modelli riescono persino a controllare anche una vegetazione fitta sia erbacea che semi legnosa che sono a contatto con i conduttori.
La potenza degli Elettrificatori si misura in Joule.
I modelli alimentati a batteria, possono funzionare sia con pile a secco (9 Volt) di diverso amperaggio che con pile ricaricabili (12 Volt). Per recinzioni difficili e lunghe esistono modelli alimentati a batteria che riescono ad arrivare ad un potenza massima di 9 Joule, controllano anche la vegetazione, inoltre è possibile montare dei pannelli solari che funzionano a ricarica della batteria.
Il vantaggio evidente degli Elettrificatori alimentati a pila è che possono essere spostati ovunque anche per effettuare recinzioni provvisorie.
Per effettuare un scelta mirata dell’elettrificatore, bisogna sapere la lunghezza del recinto, se è presente molta vegetazione che tocca il filo, la siccità del suolo, il tipo di alimentazione disponibile e sopratutto l’animale da controllare (cavalli, mucche, maiali sono più facili da custodire mentre pecore, cinghiali, o altri animali allo stato brado possono avere una cute più spessa percui bisogna cercare un elettrificatore ad alta potenza espressa in Joule).

Presa di terra:
Spesso sottovalutata, ma importantissima. La presa di terra deve essere della lunghezza di almeno 1 mt., diametro di cm. 1,5-2 e nei periodi più siccitosi è consigliabile bagnare il terreno circostante. Per recinti molto lunghi e con un cattivo isolamento si può effettuare un sistema di prese di terra collegate tra loro a triangolo e con un distanza tra loro del doppio della lunghezza della presa di terra.
Per effettuare un rapido controllo dell’intero sistema, è sufficiente stringere con una mano la presa di terra e con l’altra afferrare un ciuffo d’erba, l'eventuale percezione di pizzicore o di corrente sta ad indicare una grossa perdita sulla linea. Alcuni elettrificatori comprendono già il paletto per la presa a terra.

Conduttori:
Ne esistono di diversi tipi: fili, corde e bande da 1- 2 - 4 cm e reti elettrificate.
Per gli equini sono molto utilizzate le bande, le corde ed anche i fili. In ogni caso se dobbiamo effettuare un recinto molto lungo è consigliabile acquistare dei buoni conduttori altrimenti molta della corrente trasportata andrà persa sul conduttore.
Per i bovini, suini ed animali selvatici è sconsigliato l’uso di bande, poiché sono dotate di un ampio supporto e di conduttori di corrente troppo sottili per questi animali. Per gli animali selvatici si utilizzano con successo cavetti neutri (Filo in Alluminio) in accoppiata a fili colorati di ottima qualità (Onde associare la linea di colore alla linea di dolore).
Le reti vengono utilizzate per gli ovini e i caprini, esistono inoltre modelli anche per volatili, polli, lepri e conigli. Ultimamente nei Parchi Nazionali le reti vengono utilizzate anche per salvaguardare di notte le mandrie degli allevamenti dagli attacchi da parte dei predatori selvatici.

Isolatori e picchetti:
Vengono scelti dopo essere certi del tipo di conduttore che vogliamo installare, ne esistono vite legno (per pali in legno o alberi lungo la linea) per paletti artificiali, per pali in ferro e modelli da installare su una recinzione già esistente.
I picchetti sono già muniti di isolatori e sostituiscono quindi gli isolatori, hanno altezza variabile fra i 75 e 165 cm. E’ comunque consigliabile, se vogliamo effettuare un recinzione permanente, dimorare negli angoli e per le porte dei pali di legno. I picchetti per la recinzione permanente vanno posti ogni 4-7 metri, a seconda se il terreno è piano o irregolare o dal peso della corda/banda che sostiene.

Collegamenti:
Anche questi sono importanti; servono a salvaguardare il conduttore nel tempo ed a ridurre al minimo i difetti di isolamento. Vi sono collegamenti specifici per Conduttori. Essi servono all’inizio e fine linea, nel caso di rottura del filo, ed anche per dare uniformità di corrente a tutta la linea ed a più ordini di conduttori.
Le linee di collegamento invece poste sotto terra (per esempio quella che collega l’elettrificatore al recinto) devono correre in tubi di materiale isolante.

Cancelli:
Non sono indispensabili, se occorrono possono essere effettuati con parte del conduttore e maniglie isolate. In alternativa ci sono kit cancello che sono composti da due isolatori vite legno specifici, molla elettrificata estensibile sino ad un massimo di 5 mt. ed una maniglia isolata.

Accessori:
Fra gli accessori annoveriamo gli interruttori, tiranti e tenditori di linea, tabelle di segnalazione recinto elettrico ed il parafulmine che è particolarmente indicato per elettrificatori alimentati a rete 220 volt.

Tester:
Servono per verificare la funzionalità del sistema. Ce ne sono di diversi modelli e sono utili per trovare con facilità eventuali perdite.


Possibili cause di errore nell’impianto:

CAUSE DI ERRORE RISOLUZIONE
Perdita dovuta a vegetazione sulla recinzione. Togliere la vegetazione.
Cattiva messa a terra, presa di terra troppo corta, terreno secco. Inserire completamente presa di terra. Utilizzare parecchie prese di terra lunghe e collegarle le une con le altre
Materiale conducente che tocca il suolo (per. Es. punto di rottura, mancanza di tensione) Riparare la recinzione, tendere il materiale conducente
I conduttori hanno caratteristiche non idonee (fili conduttori sottili, alta resistenza) Utilizzare conduttori di qualità con bassa resistenza e fili conduttori spessi. Nel caso di fettuccia verificare il collegamento dei conduttori.
Materiale conducente annodato Impiegare relativi serrafili speciali per filo nastro cavo
L’isolatore scarica a terra Sostituire gli isolatori difettosi e usurati
Perdita o corto circuito nella linea di alimentazione della recinzione Usare assolutamente cavo resistente alle alte tensioni
Recinzione troppo lunga. E’ stato utilizzato l’apparecchio appropriato? Utilizzare l’apparecchio adatto in base alla lunghezza della recinzione e agli animali da proteggere; eventualmente farsi consigliare dal rivenditore specializzato
L’apparecchio per elettrificazione funziona? Staccare l’apparecchio dalla recinzione e accenderlo! Se il LED lampeggia, l’apparecchio funziona, altrimenti è difettoso. (rivolgersi al rivenditore). Nel caso di apparecchio a batterie o ad accumulatore controllare la polarità.

Vedi anche:
RECINZIONI ELETTRICHE PER CANI

RECINZIONI ELETTRICHE PER CINGHIALI

RECINZIONI ELETTRICHE PER CERVI

ALCUNE DOMANDE FREQUENTI SULL’ELETTRIFICATORE


Ultima modifica di MySel il Gio Gen 19, 2012 12:29 pm, modificato 5 volte

MySel
Admin

Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 28.01.10

Vedere il profilo dell'utente http://myselleriaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: COME REALIZZARE UNA RECINZIONE ELETTRIFICATA – IL RECINTO ELETTRICO

Messaggio  Brian il Mar Mar 01, 2011 10:58 am

Fantastico!!!! una guida migliore è introvabile!!! Very Happy grazie my selleria siete fantastici!!!

Brian

Messaggi: 6
Data d'iscrizione: 01.03.11

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: COME REALIZZARE UNA RECINZIONE ELETTRIFICATA – IL RECINTO ELETTRICO

Messaggio  MySel il Mer Mar 02, 2011 7:57 pm

Grazie a te Brian, siamo contenti di esser stati cosi tanto di aiuto

MySel
Admin

Messaggi: 17
Data d'iscrizione: 28.01.10

Vedere il profilo dell'utente http://myselleriaforum.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


Permesso del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum